Monday, 11 March 2019

Le colombe con lo zafferano


Lo zafferano è l’oro nel piatto e non solo per la splendida colorazione giallo-dorata che lo caratterizza ma anche perché può vantarsi del titolo di essere una spezia tra le più care al mondo.


Il motivo di tanta preziosità è semplice: quello che noi definiamo ‘zafferano’ è una polvere ricavata  dagli stigmi dei fiori del Crocus Sativus, piantina che raggiunge i 20-30 cm. e che dà al massimo 3-4- fiori.


I fiori vengono raccolti a mano, uno per uno e, sempre manualmente, vengono staccati i tre stimmi interni alla corolla che poi vengono fatti essiccare.


Da qualche decennio, la sua coltivazione è praticata in molte regioni d’Italia ed attualmente le maggiori produzioni sono in Abruzzo, Toscana, Sardegna, Umbria e Marche. Anche in Piemonte, la coltivazione dello zafferano ha una lunga storia che riguarda lo riguarda; in alcuni antichi trattati storici del XV secolo, si scopre che l’astigiano ed il Monferrato furono un punto di riferimento mondiale della coltivazione dello zafferano e che proprio l’oro giallo piemontese fu particolarmente apprezzato dalle corti parigine.  


Il suo uso principale è in cucina ma viene usato anche in medicina naturale in quanto grazie all’alto contenuto in carotenoidi, vitamine è utile come antiossidante, per contrastare i disturbi dell’umore ed ha azione sedativa ed antispasmodica.


Lo zafferano in cucina


In cucina, lo zafferano può essere impiegato nella preparazione di piatti che spaziano dall’antipasto al dolce ed è proprio di dolci che vogliamo parlare.


L’impiego dello zafferano come spezia da inserire nei dolci ha origine nella cultura araba che giunse in Italia nel Rinascimento.  I pasticceri arabi erano abilissimi e nella loro dispensa c’erano anche aromi e spezie come: gelsomino, l’anice, il sesamo, la cannella e, appunto,  lo zafferano.


Molta strada è stata fatta da allora ed oggi sappiamo che l’oro giallo è prezioso ingrediente che si amalgama benissimo con il gusto del migliore cioccolato, con la ricotta e con molti altri.


Forniteci il vostro zafferano e noi produciamo i  dolci  che potrete vendere


Questo è il messaggio che Pasticceria Raimondo lancia ai produttori di zafferano bio per unire le forze ed offrire prodotti di altissimo valore che solo l’alta pasticceria artigianale può preparare.


Unire una spezia preziosa come lo zafferano ad altri ingredienti accuratamente selezionati ed impiegati nelle giuste dosi è un’arte che Pasticceria Raimondo ha acquisito con infinita passione nei tanti decenni di attività.
La collaborazione con i produttori di zafferano bio è sicuramente indicata in questo periodo in cui già si pensa ai dolci per la Pasqua e, tra le varie colombe, perché non pensare a gustose ed innovative colombe allo zafferano!


Quindi, amici produttori, forniteci il vostro zafferano e noi produciamo i dolci che potrete vendere.

Monday, 11 March 2019